GS Le Panche Castelquarto

Associazione Sportiva Dilettantistica

 Scusate il ritardo...

...e recuperiamo il tempo perduto



Per non lasciare indietro niente e nessuno seguiamo un ordine cronologico partendo dal Campionato Provinciale Campestre che si è tenuto a Castelfiorentino sabato 20 gennaio, evento riservato alle categorie giovanili, Esordienti, Ragazzi e Cadetti con distanze che andavano dai 200 ai 2000 metri. Fra i piccoli non potevano mancare Samuele, Michele e Tommy; fra i più grandicelli Egle (un'ottima quarta posizione) ed Aurora. Salendo ancora come età troviamo Giulia, Emma ed Olivia mentre tra i maschi c'è stato il buon quinto posto di Andrea, seguito da Marco. Le  ragazze erano rappresentate da Teresa, mentre nei ragazzi c'erano Anselmo, Nicola, Neri e Lorenzo, a finire  l'unico rappresentante cadetto Zeno. La gara era impegnativa soprattutto per il vento forte e freddo che non ha dato mai tregua. Ma i nostri giovani virgulti non si fanno certo spaventare dal cattivo umore di Eolo re dei venti ed hanno dato tutti il loro massimo. Bravi!

La domenica 21, sempre a Castelfiorentino c'è stato il CDS Cross regionale, 6 km per le donne e 10 per gli uomini. Qui abbiamo schierato i "pezzi grossi": Ivan Poggi che, nonostante le baldorie della sera prima (secondo quanto ha detto) ha fatto una bella gara, seguito dai due Franceschi, Bacciottini e Cesetti arrivati praticamente insieme. In campo femminile grande soddisfazione con il quinto posto assoluto (secondo di categoria) del nuovo arrivo Sara Savoia; a seguire Claudia Aversa, Daniela Sestini e Miranda Tavella.

I 30 km del 12°Trail della Calvana hanno visto il 16° posto di Alberto Andreoni (digitando la parola "trail" viene automaticamente il suo nome). Il trail si svolge sul percorso della "Scarpirampi", 30  km di bosco, sentieri, salite, discese, tutto rigorosamente fuori asfalto.

Sempre domenica 21 una corsa completamente diversa, la  Mugello GP run, 10,5 km pari a due giri del Circuito del Mugello con un dislivello di 113 metri. Praticamente mano nella mano Gianmattia Comparini e Simone Renieri, rispettivamente 14° e 15°. A seguire Lorenzo Mencherini che, da quando ha ricominciato a correre, non ne perde una e Sergio e Roberto Ventrella anch'essi mano nella mano. Purtroppo nessuna presenza femminile quest'anno. 

Se vi state domandando dove erano Paola e Beppe (cognomi non necessari), ve lo diciamo subito: erano in zona Lucca a correre una delle tipiche marce di quella zona con partenza libera e lunghezza variabile.

Passando alla settimana successiva, Sabato 27 a Castelnuovo Garfagnana allo stadio Alessio Nardini si sono corsi i 5000 metri su pista. L'unico panchista partecipante è stato, manco a dirlo, ancora una volta Lorenzo Mencherini.

Domenica 28 la gara più significativa era il 43° Trofeo La Nave con i suoi tre diversi percorsi, la tradizionale gara di 16 km con 440 metri di dislivello, la "Scalata al Convento,"  che si estende per 25 km con un dislivello di 735 m, offrendo agli appassionati della lunga distanza uno scenario panoramico di Firenze attraverso il Convento dell'Incontro. Infine, la Eco camminata di 9 km  lungo le rive dell'Arno. A completare il tutto lo splendido ristoro offerto dali amici della Nave che più che un ristoro può essere definito un brunch.
Ovviamente panchisti a sfare; partiamo con il bravissimo (ma cosa lo ripetiamo a fare...tanto lo sappiamo) Moreno Barchielli terzo di categoria nella scalata al Convento, seguitiamo con Francesco Guidi, sesto argento per finire con la splendida Eleonora Vendramin terza di categoria a soli due secondi dalla seconda.
Ovviamente c'erano anche Beppe e Paola la quale ha contribuito a tenere alto l'onore della famiglia arrivando terza di categoria. A questi vanno aggiunti Malina Becheroni, Elisa Guberti e  Pietro Pasquetti, ritornato alle gare dopo tantissmo tempo. C'erano poi i non competitivi Alvaro ed Annalisa, Danilo e Vincenzo nonchè Alessandra Vannini e Sandro Carlotti.

L'ultima gara di cui parlare è una competizione che personalmente mi inquieta già dal nome "Winter Night Run Dobbiaco". Infatti racchiude le cose che mi piacciono meno, il freddo, il buio e l'altezza. Si tratta di una corsa di 12 km, giunta quest'anno alla 9a edizione. Si corre sulla neve, lungo la vecchia linea ferroviaria con partenza dal lago di Leandro ai piedi delle tre Cime. L'unico panchista partecipante Alessandro Mori merita tutti i nostri complimenti. Da parte mia glieli avrei fatti anche se fosse arrivato ultimo, solo per la partecipazione; invece ha ottenuto una buona posizione.

A questo punto dovremmo aver analizzato tutto. Alla prossima e chiudiamo come fanno i ragazzi al campo, con un bel "Forza Panche".

 





 vai a Notizie

Cerca



Calendario

Febbraio 2024
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do