GS Le Panche Castelquarto

Associazione Sportiva Dilettantistica

 Al contrario della scorsa settimana...

...sono tante le gare di cui raccontare.



Partiamo subito con sabato 2 dicembre perchè i nostri ragazzi/e si sono distinti nella trasferta di Campi Bisenzio, dove hanno corso una campestre di varie distanze a seconda dell'età, tutte comunque con un forte vento che li ha molto impegnati. Quindi facciamo subito i complimenti ad Andrea 6°, Emma e Nora 10e, Michele 12°, Samuele 7°, Tommy 11°. 

Passiamo a domenica raccontando di una "classica" dei primi di Dicembre, la Maratonina del Vitello d'oro giunta quest'anno alla 45a edizione. Perchè si chiama "Vitello d'oro"? Un'antichissima leggenda narra: " in mezzo a Valle e Monteloro c'è un vitello d'oro, chi lo troverà più problemi non avrà". Certamente è una metafora che si riferisce alla fertilità del terreno che permetteva ai coltivatori della zona che erano la totalità della popolazione di avere dei buoni raccolti e quindi di vivere agiatamente. Terreni che adesso sono attraversati appunto da questa gara. Non è facile conquistare il vitello d'oro, occorre correre per quasi 16 km su un percorso  interamente collinare con un tratto di sterrato di 1,500 Km. Poco dopo la partenza si prosegue con salita costante per 5,5 Km fino ad arrivare in località Monteloro . Il tratto finale è in discesa fino al paese di Compiobbi dove manca 1 Km all'arrivo. Quest'anno, con estrema soddisfazione, il vitello d'oro è stato conquistato dal nostro Ivan Poggi che ha concluso la sua fatica in meno di un'ora. Poco dopo il compagno Berrnardo Nicese, 5° assoluto e 3° di categoria. E poi a seguire, Roberto Renzini, Moreno Barchielli, Andrea Bernieri. Non dimentichiamo le 2 ragazze, Eleonora Vendramin 5a di categoria e Malina Becheroni. Risultato: un buon 4° posto a punteggio. Dalle foto riconosciamo anche la "magnifica coppia", Danilo Capanni/Vincenzo Ganci. C'erano altri non competitivi ?

Spostamoci un poco per arrivare a Certaldo, alla 14a edizione della  Decamerun-Alla scoperta delle terre del Boccaccio trofeo Calvino Cantini, un percorso di 12,5 km nelle terre di Boccaccio. Ora tutti noi sappiamo chi era Giovanni Boccaccio, sappiamo che cos'è il Decameron, ma non sappiamo chi sia stato Calvino Cantini. Purtroppo non ho trovato notizie ma immagino che sia stato un podista della Valdelsa Runners organizzatori di questa bella gara. L'unico panchista partecipante è stato l'atleta/fotografo/gourmet Luigi Garofano 32° di categoria su circa 200 arrivati.

Cambiamo regione ed andiamo in Umbria per l'ottava edizione del "Trasitrail", 12 km con dislivello di 550 metri su strade panoramiche e sentieri sottobosco che si intrecciano sulle colline nel comune di Passignano sul Trasimeno. Indico i nomi dei panchisti partecipanti, ma non ce ne sarebbe bisogno. Si tratta infatti dei nostri specialisti del trail (o della "mota", vista la situazione atmosferica) Paola Alvisi e Beppe Vendramin. 

Infine varchiamo i confini nazionali per arrivare in Spagna a Valencia per la "Maraton Valencia Trinidad Alfonso" una maratona che si corre dal 1981 ed una delle più amate per il percorso pianeggiante (dislivello massimo 76 metri) che la rende una delle più veloci. Infatti il nostro Maurizio Mannini ha fatto il personale con l'pottimo tempo di 3h09. Complimenti! Dove c'è Maurizio c'è anche Sonia Semplici che ha fatto il buon tempo di 3h41. Una bella impresa dei colori giallo/blu in terra straniera. 

Memorandum: 3 giorni alla gara del Sodo!!

 

 

 
 





 vai a Notizie

Cerca



Calendario

Febbraio 2024
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do